George Johnson

Simmetrie (2002)

 

 

Nato nel 1952 in Arkansas ma trasferitosi già a nove anni nel New Mexico, George Johnson cominciò presto a sognare di fare lo scienziato sull’esempio dei leggendari ricercatori di Los Alamos. Iscrittosi a una facoltà scientifica scoprì però in sé un’altra vocazione: quella del giornalismo, cui si dedicò appena laureatosi lavorando per una testata locale. Frutto di quell’esperienza è il suo primo saggio sul complotto come parte integrante della politica americana. Passato nel frattempo al New York Times, Johnson si accorse che le due grandi passioni potevano convergere nella figura di giornalista scientifico: attività per cui si è ormai imposto con frequenti articoli e importanti libri sui temi centrali del dibattito scientifico contemporaneo. Dopo aver conosciuto da vicino l’Istituto di Santa Fe (che peraltro contempla ogni giorno dallo studio della sua casa), ha completato Strange Beauty, una biografia “non autorizzata” di uno dei suoi più controversi animatori, il fisico e Premio Nobel Murray Gell-Mann.
Wikipedia

 

Informazioni aggiuntive

Questo sito utilizza i cookie tecnici necessari alla trasmissione di informazioni su una rete di comunicazione elettronica e non  utilizza cookie di profilazione.