Julia Blackburn
Daisy Bates nel deserto
FUORI CATALOGO

Collana Saggia/mente

€ 14,80
256 pagine
2002
978-88-461-0030-6
Acquista su  logo IBS  

 

Gli aborigeni la chiamavano Kabbarli, la “Nonna”, ed erano sicuri che non li avrebbe mai abbandonati, mentre per la sua gente non era che un’eccentrica. La sua vita è leggenda, ma seguirne lo svolgimento anno dopo anno è impossibile. Daisy Bates amava raccontare bugie, e sulle proprie origini non doveva sapere molto se decise d’inventarsi un’infanzia su misura. A volte era nata nel 1861, altre nel 1863.
Le tracce si fanno più nitide via via che trascorrono gli anni. Ebbe due mariti. Il deserto australiano e gli aborigeni furono il centro della sua vita, per loro abbandonò un figlio.
L’autrice compie un viaggio in Australia, interroga testimoni, legge diari e articoli, insegue i pensieri che Daisy affida a migliaia di brandelli di carta cuciti insieme a formare rozzi quaderni. Presta così la propria voce alla leggenda, e si può credere che la stessa Kabbarli giurerebbe di aver pronunciato quelle parole: dopotutto era una bugiarda.

Informazioni aggiuntive

Questo sito utilizza i cookie tecnici necessari alla trasmissione di informazioni su una rete di comunicazione elettronica e non  utilizza cookie di profilazione.