Joël Egloff
Lo stordimento

Collana Le Frecce
€ 10,00
136 pagine
2006
978-88-461-0079-5

Libro € 10, 00
ISBN 978-88-461-0079-5

eBook € 5,99
ISBN 978-88-461-0237-9

 

Ecco il genere di posto dove nessuno vorrebbe abitare, una “terra di nessuno” stretta tra un aeroporto, dei binari abbandonati e una discarica a cielo aperto, circondata da un ruscello iridescente. Nel cielo fluttuano le emanazioni tossiche delle fabbriche, e di mattina tutto è avvolto dalla nebbia… È qui che vive il protagonista dello Stordimento. Di giorno lavora al mattatoio per un misero salario, respirando l’odore del sangue e sognando il sabato “come un marinaio sogna la costa”. Da sempre vuole lasciare questa banlieue contaminata, ma qualcosa lo trattiene. Forse la vecchia nonna, per cui ruba le trippe nascondendole negli slip e difendendole da mute di cani affamate, oppure l’amicizia dei compagni di lavoro e di sventura: Bortch, Pignolo, Marcassin, Coppi. La sua unica fuga è dunque nella fantasia. Fin da bambino ha imparato infatti a trasformare la realtà deprimente che lo circonda in qualcosa di meraviglioso, a vedere in un corso d’acqua inquinato una limpida sorgente, o luoghi esotici nei cumuli di rifiuti e nelle vasche di depurazione. Con una scrittura lieve, contrassegnata da umorismo nero, Egloff da un lato ci sprofonda in un ambiente sordido e miserabile, e dall’altro ce ne fa emergere cesellando un mondo parallelo surreale e ricco di grazia, al punto che la situazione non appare più così nera, lasciandoci infine un pizzico di nostalgia, un goccio di amarezza e una punta di speranza.

Leggi l'incipit del libro

ibsbannerverde

Recensioni

la Repubblica

il Riformista

Torino Sette

Informazioni aggiuntive

Questo sito utilizza i cookie tecnici necessari alla trasmissione di informazioni su una rete di comunicazione elettronica e non  utilizza cookie di profilazione.