Witold Rybczynski
Aspettando il weekend
FUORI CATALOGO
Collana Le Antenne
€ 14,90
224 pagine
2003
978-88-461-0051-1
Acuista su  logo IBS  

 

Quali sono le ragioni che ci hanno condotto a strutturare la nostra vita quotidiana in cinque giorni feriali e due festivi? In che modo il finesettimana è diventato la principale istituzione temporale dell’età moderna? E ancora: come e perché questa scansione del tempo universalmente condivisa ha influenzato la natura dei nostri svaghi?
Witold Rybczynski, architetto, urbanista e celebre critico d’arte, abbandona temporaneamente il suo tradizionale terreno d’indagine per interrogarsi sull’improvvisa e in apparenza inattaccabile popolarità del sabato e della domenica nella storia dell’uomo, sulla trasversalità, nel tempo e nello spazio, di una pratica plasmata dalla credenza popolare e dall’uso quotidiano (al cui fascino nessuna civiltà è mai riuscita a sottrarsi), sulla matrice astronomica, religiosa, sociale, e forse persino biologica, di uno schema settenario necessario e misteriosamente radicato. Le curiose, puntuali, documentate e occasionalmente autobiografiche osservazioni che dedica alla formazione del ciclo settimanale chiamano in causa il tradizionale rapporto tra lavoro e tempo libero, e la sua lenta e graduale evoluzione. Con l’aumento generalizzato del benessere, il moltiplicarsi delle possibilità ricreative e l’affermazione sempre più incontestata dell’etica del lavoro, la libertà di non fare nulla nei giorni di pausa lavorativa è diventata a poco a poco libertà di fare qualsiasi cosa, e infine obbligo ossessivo di fare qualcosa. Un filo sottile e antico, più intellettuale che reale, collega l’ozio contemplativo e disteso dei patrizi nell’antica Roma alle attuali nevrosi domenicali del cittadino qualunque. Seguire questo filo è un modo originale e accattivante per capire l’animo umano.

Informazioni aggiuntive

Questo sito utilizza i cookie tecnici necessari alla trasmissione di informazioni su una rete di comunicazione elettronica e non  utilizza cookie di profilazione.