Fazzari  
 
Nazarena Fazzari
 

Tre uomini fanno una tigre (2014)

 

Nazarena Fazzari, classe 1977, sinologa, Dottoranda in Scienze Linguistiche e Letterarie presso l'Università Cattolica di Milano.
Ha lavorato a lungo in Cina e come interprete di cinese. Tra le traduzioni pubblicate: Metà dell’uomo è donna” di Zhang Xianliang, un romanzo di denuncia ambientato durante la Rivoluzione Culturale; Introduzione alla cultura cinese” per l’Hanban, sede centrale dell’Istituto Confucio; e una serie di testi scolastici per Lattes nell’ambito di un progetto multiculturale che agevoli l’inserimento e lo studio degli studenti stranieri.

Tre uomini fanno una tigre” è il suo esordio come scrittrice.

gaia bn
Tiziano Gaia

Puoi chiamarmi fratello (2011)

 

 

Tiziano Gaia è nato a Torino e vive in un paese delle colline cuneesi. Dopo essersi occupato per quasi dieci anni delle attività di Slow Food, nel 2009 ha lavorato alla Casa Circondariale Lorusso e Cutugno di Torino, a fianco di un gruppo di detenuti nell'ambito del progetto sociale Pausa Café. Lì ha conosciuto Christian Kouabite, con il quale ha intrapreso il viaggio in Camerun che dà spunto al suo primo libro, pubblicato nel 2011.




 

Fabio Geda

Per il resto del viaggio ho sparato agli indiani (2007)
L'esatta sequenza dei gesti (2008)

 

 

Fabio Geda vive a Torino, lavora per una cooperativa sociale e collabora con il Gruppo Abele. Ha frequentato la Scuola Holden dove insegna e partecipa alla progettazione dei corsi di scrittura e cinema. Instar libri ha pubblicato Per il resto del viaggio ho sparato agli indiani (selezionato per il Premio Strega 2007, miglior esordio per la trasmissione di Radio 3 Fahrenheit) e L’esatta sequenza dei gesti (Premio Grinzane Cavour 2009).
Wikipedia
Sito dell'autore
Guarda l'intervista di Davide Musso a Fabio Geda

 

Karl Taro Greenfeld

Baburu (1995)
Deviazioni standard (2004)

 

 

Singolare e promettente figura quella di Karl Taro Greenfeld, cronista privilegiato, per nascita e formazione, di quella nuova esplosione demografica ed economica che nel bacino del Pacifico, tra automazioni giapponesi e microchips californiane, ha trovato il suo fulcro. Ebreo per parte di padre e giapponese per parte di madre, con un’infanzia tipicamente nipponica e una giovinezza da studente modello di College americano, Karl sta bruciando tutte le tappe di una vita spesa, al pari dei suoi personaggi, con il piede sull’acceleratore. Corrispondente estero a Tokyo a 23 anni, caporedattore a 25, autore di questo libro d’esordio a 29, vive ora in quell’altra megalopoli di frontiera che è Los Angeles, dove sta terminando il suo primo romanzo poliziesco.

Wikipedia

Sito dell'autore

 

Arnon Grunberg

Storia della mia calvizie (2003)

alias Marek van der Jagt

Dolore fantasma (2004)

Gstaad 95-98 (2004)

alias Marek van der Jagt

Il messia ebreo (2005)
Lunedì blu (2005)
Il rifugiato (2007)


 

Arnon Grunberg (Amsterdam, 1971) è uno dei più importanti autori contemporanei (un vero e proprio scrittore di culto nel suo Paese) ed è tradotto in 26 lingue. Al suo debutto è stato paragonato a Philip Roth e Salinger e ha ricevuto numerosi premi, diventando improvvisamente celebre a soli ventitré anni. Vive a New York. Di Grunberg, alias Marek van der Jagt, Instar libri ha pubblicato Il rifugiato, Storia della mia calvizie, Gstaad 95-98, Lunedì blu, Dolore fantasma e Il messia ebreo.
Wikipedia
Sito dell'autore

 

Steven Hayward

La mitzvah segreta di Lucio Burke (2005)

 

 

Steven Hayward (1970) è autore di una pluripremiata raccolta di racconti intitolata Buddha Stevens and Other Stories. Conduce un programma radiofonico e insegna alla John Carroll University. Con La mitzvah segreta di Lucio Burke si è imposto come volto nuovo della letteratura canadese. Vive a Cleveland.

Wikipedia


 

Nicholas Humphrey

L'occhio della mente (1992)
Una storia della mente (1998)

 

 

Nato a Londra nel 1943 e discendente da una famiglia di illustri tradizioni accademiche (con un Premio Nobel per la Medicina come nonno e John Maynard Keynes come prozio), Nicholas Humphrey ha svolto per anni l’attività di psicologo sperimentale, tanto nei laboratori di Oxford e Cambridge quanto direttamente sul campo, prima di diventare uno dei maggiori teorici delle scienze cognitive con un prestigioso incarico presso la New School of Social Research di New York.
Wikipedia
Sito dell'autore

 

Mick Jackson

L'uomo sotterraneo (1998)

 

 

I primi passi di Mick Jackson scrittore non sono dei più ortodossi: nato nel 1960 a Great Harwood (nel Lancashire), studia teatro al College of Arts di Dartington e, dopo una breve parentesi come attore, intraprende la carriera di pop star. Scrive musiche e testi per promettenti band come i Dogs, gli Screaming Abdabs e le Dinner Ladies («nomi che già da soli fanno portare le mani alle orecchie» scherza l’Autore) fino al 1990, data del suo approdo ai corsi di scrittura creativa dell’Università di East Anglia, sotto la guida di Malcolm Bradbury e Rose Tremain. L’uomo sotterraneo è il suo primo romanzo, cui seguono sceneggiature e regie cinematografiche vincitrici di numerosi Festival in Europa, Stati Uniti e Australia. A Brighton, dove ora vive, Mick sta scrivendo il suo secondo romanzo, ambientato in un villaggio del Devon degli anni Quaranta.
Wikipedia
Sito dell'autore

 

Robin Jenkins

Cose da bambini (2003)
Fergus Lamont (2004)

 

 

Robin Jenkins è nato in Scozia, a Cambuslang (Lanarkshire), nel 1912. È autore di numerosi romanzi, tra cui The Cone-Gatherers, Fergus Lamont, Happy for the Child e Guest of War, considerati capolavori della letteratura scozzese e britannica. Viene pubblicato in Italia per la prima volta. Cose da bambini è la sua ultima opera.
Wikipedia


 

Liz Jensen

Il mangiatore di carta (2002)

 

 

Nata e cresciuta a Londra, prima di approdare alla letteratura Liz Jensen ha lavorato come scultrice, giornalista e produttrice radiofonica in patria e in Medio Oriente. Liz Jensen è considerata la rappresentante al femminile (e la più inconfondibilmente eccentrica) di quell’inarrestabile fenomeno letterario che va sotto il nome di “Newbritish Writing” e raccoglie talenti come Irvine Welsh, Nick Hornby e Roddy Doyle.
Wikipedia
Sito dell'autore

 

George Johnson

Simmetrie (2002)

 

 

Nato nel 1952 in Arkansas ma trasferitosi già a nove anni nel New Mexico, George Johnson cominciò presto a sognare di fare lo scienziato sull’esempio dei leggendari ricercatori di Los Alamos. Iscrittosi a una facoltà scientifica scoprì però in sé un’altra vocazione: quella del giornalismo, cui si dedicò appena laureatosi lavorando per una testata locale. Frutto di quell’esperienza è il suo primo saggio sul complotto come parte integrante della politica americana. Passato nel frattempo al New York Times, Johnson si accorse che le due grandi passioni potevano convergere nella figura di giornalista scientifico: attività per cui si è ormai imposto con frequenti articoli e importanti libri sui temi centrali del dibattito scientifico contemporaneo. Dopo aver conosciuto da vicino l’Istituto di Santa Fe (che peraltro contempla ogni giorno dallo studio della sua casa), ha completato Strange Beauty, una biografia “non autorizzata” di uno dei suoi più controversi animatori, il fisico e Premio Nobel Murray Gell-Mann.
Wikipedia

 

Informazioni aggiuntive

Questo sito utilizza i cookie tecnici necessari alla trasmissione di informazioni su una rete di comunicazione elettronica e non  utilizza cookie di profilazione.